Guardando ad est

il

image

La Turchia non e’ un paese depresso. E’ questa la prima sensazione che mi colpisce stando qui da qualche settimana. E lo stato ci tiene a far sentire la sua presenza, c’e’ scritto sulle panchine dei parchi pubblici anche nell’anonima stradina della Istanbul asiatica come all’ingresso del museo del santuario derviscio nel cuore della Cappadocia. Ogni miglioria ha una targa e una data, quella piu’ lontana che mi ricordo e’ 2006. Molte sono del 2009. Comprensibilmente Istanbul era capitale europea della cultura. Ma le targhe dorate sono comparse un po’ ovunque da Eyup, quartiere affacciato sul Corno d’Oro a Avanos, cittadina nel cuore dell’Anatolia. In Italia dei grandi eventi ormai ricordiamo gli scandali. Faccio fatica a ricordare un esempio di struttura pubblica lasciata alla collettivita’. Dicevo, i turchi non sono depressi: smontano, spostano, fabbricano, piastrellano anche nel cuore della notte. E certo di giorno fa caldo ed e’ Ramazan. Qui a Goreme, in Cappadocia, l’intero paesino sembra in vendita. Sulle case tradizionali rimaste accanto agli alberghi ricavati nelle belle abitazioni di pietra c’e’ scritto vendesi, in turco, ma lo impari subito.
La Turchia non e’ un paese depresso, discute di generali golpisti, di qualche malversazione di un manager di una squadra di calcio e della crisi economica internazionale. E’ impegnata a lanciare segnali alla Siria e a fare affarri con il resto del medioriente. E’ ancora aperta la questione delle scuse da Israele per l’uccisione dei cittadini turchi sulla Freedom Flotilla. Ma la Turchia non e’ un paese depresso. Arrivando dall’Italia lo vedi. Molte donne sono velate, altrettante hanno il capo scoperto. Quelle col chador sono turiste saudite. Ma e’ singolare che dopo Ataturk sia stato il partito islamico di Erdogan a modernizzare il paese. E per le strade si vede.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...