derivati e avanzati

Finora gli indagati, tutti per concorso in truffa aggravata ai danni di un Ente pubblico, sono quattro. Nel registro figurano Daniele Borrega, rappresentante di Merrill Lynch che si e’ occupato della stipula dei contratti, il rappresentante di Dexia-Crediop, Claudio Zecchi, piu’ due legali che hanno assistito la Regione su indicazione di Merrill Lynch. Secondo i magistrati, gli indagati hanno violato “obblighi di comportarsi con diligenza, correttezza e professionalita’”, attestando “una falsa convenienza economica dell’operazione finanziaria”. Inoltre, le informazioni che Merrill Lynch “avrebbe dovuto offrire ai funzionari della Regione e all’assessore al bilancio pro-tempore assumevano particolare rilevanza atteso che i contratti erano redatti in lingua inglese (lingua non conosciuta dai rappresentanti regionali); Merryll Lynch consigliava inoltre alla Regione Puglia di farsi assistere da studi legali di comprovata fama internazionale omettendo di comunicare che gli stessi avevano con essa rapporti professionali duraturi”. A Merrill Lynch e Dexia-Crediop vengono contestati i gli illeciti amministrativi previsti dalla legge 231 del 2001, per non avere predisposto modelli di controllo e di gestione idonei a prevenire la commissione di reati da parte dei propri rappresentanti. Il gip di Bari ha disposto per Borrega il divieto di esercitare l’attivita’ di promotore finanziario e di ricoprire uffici direttivi e di rappresentanza di istituti bancari e/o di imprese di promozione finanziaria per due mesi. Dovra’ invece essere dibattuta in udienza la richiesta dei pm di vietare a Merrill Lynch di stipulare contratti con la Pubblica amministrazione per due anni. (Radiocor Il Sole 24 Ore)
Indagati due rappresentati delle banche e due legali (Il Sole 24 Ore Radiocor) – , 03 feb – Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, che hanno operato in stretta collaborazione con la , i contratti sottoscritti dalla prevedevano “la stipula di un swap, con il duplice effetto di trasformare le emissioni obbligazionarie della Regione da tasso variabile a tasso fisso, e il rimborso del capitale da modalita’ bullet (rimborso in unica soluzione a scadenza) a amortizing (restituzione della quota capitale a quote costanti)”. In base all’accordo, “le quote capitale vengono versate in un conto indisponibile per la Regione (sinking fund) detenuto all’estero e il capitale viene investito a discrezione di in un paniere di titoli concordato. Il rendimento prodotto dal sinking fund va a Merrill Lynch (salvo rischio default del titolo che grava sulla Regione) la quale dovra’ restituire al termine del periodo (febbraio 2023) il capitale versato dalla Regione Puglia (870 milioni di euro); per la restituzione del capitale e’ stata stipulata una garanzia con una societa’ controllata da Merrill Lynch (Merrill Lynch & co Inc.) con sede in Delaware”. Finora gli indagati, tutti per concorso in truffa aggravata ai danni di un , sono quattro. Nel registro figurano Daniele Borrega, rappresentante di Merrill Lynch che si e’ occupato della stipula dei contratti, il rappresentante di Dexia-Crediop, Claudio Zecchi, piu’ due legali che hanno assistito la Regione su indicazione di Merrill Lynch. Secondo i magistrati, gli indagati hanno violato “obblighi di comportarsi con diligenza, correttezza e professionalita’”, attestando “una falsa convenienza economica dell’operazione finanziaria”. Inoltre, le informazioni che Merrill Lynch “avrebbe dovuto offrire ai funzionari della Regione e all’assessore al bilancio pro-tempore assumevano particolare rilevanza atteso che i contratti erano redatti in lingua inglese (lingua non conosciuta dai rappresentanti regionali); consigliava inoltre alla Regione Puglia di farsi assistere da studi legali di comprovata fama internazionale omettendo di comunicare che gli stessi avevano con essa rapporti professionali duraturi”. A Merrill Lynch e Dexia-Crediop vengono contestati i gli illeciti amministrativi previsti dalla legge 231 del 2001, per non avere predisposto modelli di controllo e di gestione idonei a prevenire la commissione di reati da parte dei propri rappresentanti. Il gip di Bari ha disposto per Borrega il divieto di esercitare l’attivita’ di promotore finanziario e di ricoprire uffici direttivi e di rappresentanza di e/o di imprese di per due mesi. Dovra’ invece essere dibattuta in udienza la richiesta dei pm di vietare a Merrill Lynch di stipulare contratti con la per due anni. Le precisano che “la Regione Puglia continuera’ a pagare gli interessi ai bondisti e che il provvedimento di sequestro non incidera’ sulla restituzione del capitale alla scadenza ai sottoscrittori”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...