piccole riflessioni su Vendola e le primarie (a Boccia ferma)

I processi di erosione sono lenti ma inesorabili, le persone votano le persone, anche dove sono scomparsi i partiti. La vittoria di Vendola alle primarie accusa la miopia del Partito Democratico e la sinistra. Mentre loro sono assenti -certo si giustificano dicendo: stavamo facendo un ragionamento politico- interrogano il loro popolo come se fosse la Sibilla Cumana e interpretano le risposte come se fosse la Sfinge a parlare. E non paghi della lezione degli anni ’80 e ’90 si fanno superare a destra dalle Convention. Una volta queste cose le diceva la satira. Adesso che la satira non c’è più, Grillo con qualche successo fa politica. E Di Pietro, con qualche successo, farà il riformista.

p.s. ieri ad un tg ho sentito presentare Paolo Ferrero come ‘portavoce della federazione di sinistra’ mi devo ancora riprendere, che il senso del ridicolo ci salvi o ci seppellisca con lui.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...