la cia e i preti di genova arruolano ex bancari

bancari

Manager avventurieri che hanno perso il posto dopo i crack finanziari, amanti del brivido e dell’azzardo, magari non bravissimi a far di conto, visto com’è andata a finire, sicuramente spregiudicati. Fino al 22 giugno la Cia recluta rigorosamente online ex banchieri, i maghi licenziati da Wall Street, che accontentandosi di uno stipendio più magro possono rendersi ancora utili alla collettività.

Così pure a Genova. La Fondazione Santa Maria del Soccorso, nata come centro anti-usura, su iniziativa del Cardinal Bagnasco, ha chiesto agli ex bancari di aiutare la famiglia media a tenere in ordine il bilancio familiare. E’ soprattutto un’ emergenza culturale: le famiglie che non arrivano alla fine del mese sono tante, ma faticano ad adattarsi a questa situazione. Quindi autorizzano prelievi fissi sul conto corrente, allettati dai pagamenti a rate, non mettono un freno alle ricariche dei cellulari, fanno acquisti compulsivi e non si rendono conto, ad esempio, che un cane costa 80 euro al mese, un gatto 50. I bancari, inoltre, consigliano di restituire carte di credito revolving (interessi fuori controllo) e di non comprare i gratta e vinci.

Insomma, certe cose, coi tempi che corrono, sono un lusso e 1300 euro sono 1300 euro, per farseli bastare bisogna risparmiare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...