intanto Telecom

il

staino_sulla_telecom_2

Intanto Telecom, dopo aver annunciato qualche mese fa un piano di esuberi, deve spiegare il proprio piano industriale, il proprio comportamento nei confronti di Tim Brasil, annunciare i nuovi soci.

(ANSA) – ROZZANO (MILANO), 8 APR – All’ex finanziere Sergio Cusani (presente all’assemblea Telecom in veste di semplice azionista), che chiede progettualità e si aspetta qualcosa di forte, l’amministratore delegato Franco Bernabé risponde con la politica dei piccoli passi ma sottolinea che il gruppo saprà cogliere, quando e se si presenteranno, “tutte le opportunità anche di trasformazione radicale”.
“Se si rimane fermi in due-tre anni Telecom rischia di finire come Alitalia” ha detto Cusani nel suo intervento in assemblea, arrivando a parlare anche della necessità di “trovare marito”. “Ritengo che le cose vadano fatte con gradualità – gli ha risposto Bernabé – Telecom non è una macchina da rottamare, ma una macchina capace di esprimere un grande potenziale e fare molto di più nel lungo periodo”. “E’ una macchina che esprime grande redditività e con la presenza in Brasile un grande potenziale di crescita. Vive in un contesto fortemente competitivo forse al quale non era abituata ma su cui ha cominciato ad esprimersi con competenza e professionalità”. “Quando e se ci saranno raccoglieremo tutte le opportunità anche di trasformazione radicale, strutturale della nostra macchina. Il nostro stile non è stare sulle pagine dei giornali – ha sottolineato – ma stare giorno dopo giorno in azienda per capire quali processi vanno migliorati”. (ANSA).

[…] La politica del dividendo.Quanto alla decisione di ridurre il dividendo è «in linea con le attese del mercato» ed è stata maturata conciliando «la scelta della società di ridurre il debito» con la scelta di garantire una remunerazione agli azionisti, ha spiegato Bernabé. Del resto tutte le società italiane quotate «hanno adottate prudenti politiche sulle cedole e così il monte dividendi complessivo é la metà rispetto all’anno precedente», ha dichiarato ancora, ricordando che il dividendo di Telecom per le azioni ordinarie si é invece ridotto del 37,5% e per le risparmio del 33%. «La scelta presa – ha concluso – ci permette essere considerati una società con buon dividend payout e questo sarà un floor per gli anni a venire». Per l’esercizio 2008 il dividendo proposto è di 0,05 euro per le ordinarie (0,061 per le risparmio) contro 0,08 dell’esercizio precedente. Bernabé ha ricordato che quest’anno é stata costituita una struttura apposita per massimizzare i benefici della dismissione degli asset non core.

L’accesso alla rete. La creazione da parte di Telecom Italia della divisione Open Access e l’approvazione da parte dell’Agcom della proposta di impegni volontari che assicurano un’effettiva parità di trattamento nell’accesso della rete «chiude definitivamente il dibattito sulla separazione della rete di accesso» di Telecom, ha affermato l’amministratore delegato. «Viene infatti a mancare il motivo del potenziale contendere – ha detto Bernabé – la rete di Telecom viene offerta a condizioni non discriminatorie a tutti gli operatori, con tangibili benefici anche per i consumatori».

Il caso Argentina. Dopo il blitz dell’Antitrust di Buenos Aires in Argentina la situazione «è complessa», ma Telecom Italia continuerà a «difendere i suoi diritti in tutte le sedi opportune». La pronuncia dell’Antitrust, ha spiegato Bernabé, ha inibito l’esercizio «dei nostri diritti politici», non considerando che Telecom Italia e Telefonica operano sul mercato locale in modo indipendente, e che Telecom da tempo ha adottato misure di governance per eliminare ogni possibile ingerenza di Telefonica sui processi decisionali relativi all’Argentina.

Il socio saudita. L’elenco dei soci presenti all’assemblea ordinaria di Telecom Italia ha incluso anche la Saudi Arabian Monetary Agency, con una quota di azioni depositate pari allo 0,34% del capitale. L’istituto centrale dell’Arabia Saudita potrebbe detenere una quota più grande, ma non figura nell’elenco dei soci con partecipazioni rilevanti, cioé superiori al 2%. (Il Sole 24 Ore).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...