25 euro per una Geisha

il

geisha-kyoto-n-001_21

Il dubbio una volta nella vita secondo me sarà venuto anche alle femministe più femministe della regina Vittoria, che avessero da sempre ragione loro: universalmente ammirate per stile, seduzione, che dietro l’inganno della sottomissione riescono ad avere ragione degli uomini più potenti della terra…

Magari non è proprio così e magari non bisogna essere prorio Pollyanna per vedere il lato buono di ogni cosa. E magari serve a tacitare il senso di colpa nascosto in un angolo di ogni donna sana di mente: perchè diavolo abbiamo dovuto dimostrare agli uomini che sapevamo essere donne mamme e favolose donne in carriera contemporaneamente. Nessun uomo pretende di saper fare bene tutte queste cose, agli uomini basta avere un bell’ufficio e guadagnare tanto, a tutto il resto ci pensa lo staff…

Quindi con 25 euro care signore possiamo sentirci Geishe, seducenti, eleganti e splendidamente realizzate sotto ogni punto di vista…

***

ROMAGeisha express: due ore, 25 euro, un kimono e l’antica arte della seduzione giapponese non ha più segreti. Senza allontanarsi troppo: succede all’ombra della “madonnina”. Niente a che vedere con la lettura occidentale data alle protagoniste di Madame Butterfly o Memorie di una geisha, spesso confuse con donne dai facili costumi, a Milano si formano aspiranti esperte del compiacimento. L’idea, nata sulla scia di un corso rapido per turiste creato in Giappone, è venuta all’associazione milanese ConsumatorItalia e prenderà il via non appena saranno raggiunte le dieci iscrizioni.
La proposta sembra allettante e, dubbi a parte – può una donna italiana trasformarsi in una misteriosa seduttrice vestendo in poche ore i panni esotici della passione? – per gli organizzatori il corso è solo il primo passo verso la scoperta di questo affascinante mondo. Ad introdurre le iscritte all’antica arte dell’intrattenimento, da intendere senza alcun tipo di doppio senso assicurano gli organizzatori, ci saranno delle insegnanti di origine giapponese che hanno, nella loro formazione, maturato un’esperienza da “maiko”, ovvero apprendista geisha, e che ora sono pronte a svelare i loro segreti alle iscritte.

Capofila delle maestre del corso rapido per geishe è Akiko Korimo, 40 anni, bellezza orientale e un’esperienza di 20 anni trascorsi in Giappone proprio come maiko. Sarà lei a spiegare la complicata arte della vestizione del kimono, l’abito tradizionale giapponese che può richiedere fino ad un’ora per la sola “montatura”, e della sua realizzazione. Oltre ad insegnare il portamento della geisha, Korimo svelerà anche i segreti del trucco: il velo sottile di tintura bianca che copre il volto della donna lasciando scoperta, come una vera maschera, la parte finale della nuca, l’ombretto rosato, le sopracciglia marroni e il rossetto rosso acceso.

Ma non solo. Chi vorrà intraprendere i corsi di approfondimento, con un costo integrativo da definire rispetto ai 25 euro di iscrizione all’associazione, potrà imparare anche ad acconciarsi come geisha e ad indossare gli okobo, i tipici sandali in legno da vestire con i calzini bianchi. Tra le altre attività che le iscritte al corso potranno imparare ci sono anche canto e danza. La tradizione delle geishe, nell’accezione occidentale del termine, risale al diciottesimo secolo e prevedeva l’intrattenimento delle classi nobili proprio attraverso il canto e la danza. Paradossalmente i primi esempi di intrattenitrici giapponesi erano però uomini ma furono soppiantati presto dal fascino di queste misteriose donne. (Repubblica)

Geisha però non significa solo apparenza e oltre ai vestiti e al trucco per diventarlo bisogna sviluppare altre doti. Come quella della preparazione del tè.

Durante il corso milanese le iscritte impareranno a preparare, servire e riconoscere ben dieci tipi di tè differenti, oltre ad aromatizzare la stanza con una selezione di essenze orientali.

Tutto questo in sole due ore e a soli 25 euro? Naturalmente il corso per geishe express è solo un assaggio di quello che le iscritte potranno imparare se vorranno approfondire l’argomento. E lo potranno fare direttamente nella sede milanese della ConsumatorItalia, a viale Ranzoni 21, iscrivendosi ai corsi di approfondimento per geishe, o seguendo le indicazioni delle maestre che forniranno indirizzi utili e testi per soddisfare la loro voglia di oriente.

“Noi forniamo solo i primi rudimenti – spiega Alessandro Miano, presidente milanese di ConsumatorItalia – poi saranno gli iscritti a decidere come proseguire questo percorso. Abbiamo lanciato un’idea e ora vediamo quale sarà la risposta delle milanesi. Siamo i primi in Italia a realizzare un’iniziativa del genere ma in Giappone esiste già un corso rapido per geishe. È proprio a questo che ci siamo ispirati”.

Ed è appunto di questi giorni la notizia che in una stazione termale della cittadina di Ito, nel centro del Giappone, è stata organizzata una “geisha accademy” per turiste. Qui per soli 100 euro le signore potranno scegliere tra corsi di uno o due giorni, al costo di 104 o 154 euro, e impareranno l’arte del kimono, del trucco, della danza, del canto e infine, non dimentichiamolo, anche della seduzione. “Le posture e l’etichetta della geisha incarnano lo spirito dell’ospitalità – ha dichiarato Hiromitsu Mushiaki, tra gli organizzatori dell’academy – spero che le nostre studentesse possano carpire il segreto della bellezza di queste donne giapponesi”.
Una piccola Ito a Milano? Chissà se l’esperimento funzionerà.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...