trenitalia social club

treno

Non siamo minatori qui. Essere pagati per fare un lavoro che ho sempre voluto fare (certo nella mia testa quello che voglio fare da grande è quasi quello che faccio, ma molto più bello) è un privilegio enorme anche se manda sistematicamente il conto in rosso. E diciamo pure che ho proprio voglia di lamentarmi: c’è una discreta dose di seccature a cui riesco a fare fronte mentre basta una conversazione banale a guastarmi la giornata. Essere consapevoli della crudeltà dei dettagli forma il carattere, e va bene…

Poi arriva un venerdì piovoso di novembre e ti dici che se tutti i colonnelli sono convinti di salvare il mondo puoi anche lasciarli fare, hai fatto pure in modo che prendessero la loro quotidiana dose di applausi.

E che cosa ti impedisce di decidere, lì su due piedi, di prendere il primo treno in partenza e andare a festeggiare il compleanno della mamma? Si tratta di Roma-Napoli mica di Berlino Bangkok…

Roma-Napoli con l’alta velocità si fa in un’ora e mezza. La prima classe costa 50 euro. Metti che hai lavorato quasi tutti i week end dal 20 agosto in qua, ché non te lo meriti un viaggio confortevole di un’ora e mezza verso casa? No. Non te lo meriti. Adesso capisci perchè i buddisti vanno avanti l’intera giornata salmoidiando (concetto che ti fa orrore) per combattere le rughe e lo stress della vita moderna.

Non metterti in viaggio se piove, non se Trenitalia ha deciso che la tratta Milano-Napoli è afflitta dagli stessi problemi della Pechino-Lhasa. L’eurostar 9445 Altavelocità diretto a Napoli (no fermt. intermed. come scrivono sul tabellone) delle 20.45 è arrivato a Roma alle 23.20 e a Napoli (termine corsa del treno, come ti dice la voce gracchiante) alle 00.50, “per avverse condizioni meteo ci scusiamo per il ritardo” pronunciato tutt’una parola. Poi mi spiegheranno perchè mentre in una sala d’aspetto in cui su un monitor piccolissimo vedevo accrescersi il ritardo di 10′ in 10′ -perchè mica te lo dicono subito che devi aspettare due ore, hai visto mai che ti venisse l’ansia o la malaugurata idea di salire sull’espresso per Reggiocalabria- il treno eurostar proveniente da Bolzano arriva in stazione con soli venti minuti di ritardo.

E perchè nella dannatissima sala d’aspetto non si sentono gli annunci dei treni in arrivo o in partenza ma devi fissare il maledetto monitor a righe fitte fitte, che ogni cinque secondi aggiorna la pagina. Che cos’è un test psicometrico creato dagli oculisti della Nasa? E io ci vedo bene… E vedo chiaramente che le uniche persone che non se ne vanno o sono i miei futuri compagni di viaggio o dei malintenzionati frequentatori della Stazione Termini.

Anche se, quando mi sono trovata davanti un Hare Krishna vestito di pail ho pensato di essermi addormentata in redazione e aver fatto un brutto sogno. Un Hare Krishna vestito di pail non l’avevo mai visto. Sii orgoglioso delle tue scelte di vita e vestiti di cotone e sandali come i francescani  ed i turisti tedeschi in dicembre! La tunica arancio di pail è una cosa che nemmeno bisognerebbe produrre, figuriamoci indossare.

A quel punto ho rivalutato il vestito di tulle grigio con rouches di Caroline Herrera, nella pagina della mia rivista.

Grazie davvero Trenitalia. Un week end a Napoli mi costa quasi 100 euro di treno, compresa l’ebrezza di un treno pendolari a Bogotà.

No, ma preoccupatevi dei treni di lusso eh, che ce n’è gran bisogno…mi raccomando, concentratevi sui treni di lusso. Che io non vedo l’ora di spendere 150 euro per fare Roma-Napoli, quando fuori c’è il sole. Però, quando piove, bisognerebbe trovare un modo per farlo con le gondole.

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

  1. daMilano ha detto:

    Io ero su quel treno nella tratta Milano-Roma. Un’esperienza allucinante, solo 2:50 di ritardo; per le “avverse condizioni atmosferiche”…3-4 cm di neve. Siamo un paese da terzo mondo e non me ne vogliano gli abitanti del vero terzo mondo.
    Ogni 30′ aggiornavano il ritardo…mi chiedo: ma qualcuno che sa a quale velocita’ potra’ viaggiare il treno c’e’? Anche considerando che una ferrovia non e’ un’autostrada nella quale si possono immettere auto in maniera non prevedibile ma immagino che i treni che si immettono sulla linea siano controllati….o no?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...