marinare le banche

MEDIOBANCA, ENTRA MARINA BERLUSCONI

(AGI) – Roma, 19 set. – A Piazzetta Cuccia via libera al nuovo modello di governance: abbandonata la governance con doppio vertice. E spuntano due novita’ : Marco Tronchetti Provera sara’ vicepresidente e nel consiglio di amministrazione entra Marina Berlusconi, figlia del premier e presidente di Fininvest e Mondadori. ‘Mediobanca cambia’ titola il Corriere della Sera in prima pagina che parla, in un editoriale di Sergio Bocconi, di una ‘fase nuova’ prevedendo che la piu’ importante banca d’ affari italiana si muovera’ per rafforzare la sua posizione puntando a ‘quote di mercato ‘ perse’ dai concorrenti’ nei mercati domestico ed internazionale, ‘che puo’ anche voler dire non restare fuori da dossier significativamente ‘ politici’ come Alitalia’ e ‘partecipare alla partita Telecom (con la doppia quota detenuta in modo diretto e attraverso Generali)’. L’ Unita’ sottolinea che con l’ ingresso della figlia, il premier aumenta il suo controllo nel salotto buono del capitalismo italiano, ‘che ha partecipazioni in Generali, Rcs e Telecom’, grazie ai ‘fedelissimi Ennio Doris e al finanziere e ‘ ambasciatore’ Tarak Ben Ammar’. ‘Marina Berlusconi nel salotto buono della finanza’ titola Repubblica in prima pagina ed evidenzia l’ annuncio di Ben Ammar: ‘Portero’ i fondi sovrani in Italia’ parlando di ‘trattative in corso con Kuwait, Qatar e Libia per un ingresso in Telecom’. (9.28)

18 settembre 2008

Era tutto previsto. O quasi. La sorpresa maggiore nel cambio di governance in Mediobanca con il ritorno dal duale al tradizionale. è Marina Berlusconi – 42 anni, presidente di Fininvest (azionista con il 2,06%) e figlia del presidente del Consiglio – indicata dai soci industriali del patto di sindacato (gruppo B, gli altri sono i soci bancari del gruppo A e quelli internazionali del gruppo C), che entra nel consiglio di amministrazione. Il presidente di Unicredit, Dieter Rampl, già vicepresidente del consiglio di sorveglianza, è stato indicato alla vicepresidenza della prima merchant bank italiana, crocevia dei “salotti buoni” della finanza nazionale (tra le partecipazioni cruciali quelle in Generali, Rcs Media Group e Telecom Italia), insieme a Marco Tronchetti Provera, presidente della Pirelli, il primo come espressione dei soci bancari e il secondo di quelli industriali. (Il sole 24Ore)

***

Mentre la Politica abbaia alla luna.

E’ solo una sfortunata coincidenza, ma stamattina il Corriere della Sera non è ancora in edicola a Roma per un incendio allo stabilimento. (fonte: centralino di via Solferino)

Un incendio è divampato nel reparto spedizioni intorno all’una nello stabilimento di Torre Spaccata, dove si stampa il Corriere della Sera. Questo ha impedito che oggi il quotidiano uscisse regolarmente in edicola nella Capitale. Le copie che gli utenti troveranno in edicola provengono dagli stabilimenti di Bari. (fonte web)

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Difraia's band ha detto:

    Qualcuno fermi i Berlusconi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...