un passo avanti

politometro

Fa sempre piacere sapere di stare un passo avanti. Ho sempre pensato che andare a votare fosse un impegno importante. Ed il risultato di questo test non me lo rende per niente facile. Come premio di consolazione intanto mi tengo qui questa intervista a Massimo D’Alema fatta da Aldo Cazzullo, pubblicata domenica sul Corriere della Sera.

Non credo che l’impersonale “si può” valga una prima persona plurale come il “sì, noi possiamo”. Quindi concordo con D’Alema, lo slogan del Partito Democratico è sbagliato. E non solo quello. Credo che quello che il P.D. perderà a destra sia numericamente superiore a quello che sottrarrà a sinistra con il cosiddetto voto utile e grazie ai giganteschi errori della Sinistra Arcobaleno. La politica del ‘ma anche’ andava ‘esternalizzata’ non introiettata. Credo che il P.D. abbia avuto paura di finire in testacoda ma è esattamente quello che succede quando si tira il freno a mano. Più coraggio significava guardare più lontano, molto più lontano del 14 aprile.

E credo che il risultato più interessante di queste elezioni sarà quello della Rosa Bianca-Udc di Tabacci e Casini.


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...